Menu

Percorso gastronomico nella Liguria di levante

Percorso gastronomico nella Liguria di levante

Quando si pensa alla nostra terra, viene subito in mente il suo meraviglioso mare, le spiagge e i borghi color pastello. Ma c’è qualcos’altro che non va dimenticato. Qualcosa che rende Camogli e tutta la Liguria di Levante una meta turistica privilegiata per chi, oltre al buon mare, cerca anche la buona cucina: il suo grande patrimonio gastronomico!
Tantissimi sono i gusti, i sapori e gli aromi che contraddistinguono la Liguria di Levante e le sue tavole. Prodotti tipici e piatti tradizionali prelibati, che raccontano la storia del nostro territorio e di chi ci vive e che, soprattutto, colpiscono la bocca, e il cuore, di chi li assaggia.

Proprio per celebrare questa ricchezza e varietà, a breve inaugureremo la rubrica “Parola allo chef” dedicata ai prodotti e alle ricette liguri. Ma di questo vi parleremo meglio a fine articolo…Per ora vogliamo accompagnarvi in un percorso gastronomico prelibato, per introdurvi in questo mondo di sapori. L’obiettivo?
Mostrarvi tutte le eccellenze culinarie della nostra terra e, soprattutto, farvi venire l’acquolina in bocca!

 

Prodotti tipici

 

Basilico

 

Basilico ligure

 

Il nostro percorso inizia dall’”oro verde” della Liguria: il basilico. Coltivato in diverse zone della nostra Regione, il basilico è fin dall’antichità molto presente sulle tavole dei Liguri. Col tempo, il basilico genovese è diventato un prodotto d’eccellenza, fino a ottenere la denominazione D.O.P. Si tratta di una certificazione attribuita dall’UE agli alimenti le cui qualità dipendono soprattutto o esclusivamente dal territorio in cui sono prodotte. Una garanzia, insomma, di quanto il legame tra basilico e Liguria sia indissolubile.

 

Prebuggiun

 

Il Prebuggiun (o Preboggion) è una miscela di erbe spontanee, che vengono raccolte e poi scottate in acqua bollente. Il termine, infatti, deriva probabilmente da “preboggî”, che in dialetto genovese significa “pre-bollire”. Dopo la cottura, la miscela viene condita con olio e limone e può essere usata come salsa d’accompagnamento o come ripieno per i Pansoti, un tipo speciale di pasta di cui vi parleremo tra poco.

 

Pescato del giorno

 

In Liguria, non è solo la terra a offrire sapori prelibati. Anche il mare ogni giorno ci regala prodotti ittici d’eccellenza. Nei diversi borghi marinari, nei porti e nei mercati, troverete sempre un pescato del giorno fresco e di prima qualità. Per assaporare questi prodotti al meglio, vi consigliamo di provarli marinati. La marinatura, infatti, è una preparazione delicata, che permette di mantenere e far sentire tutta la freschezza e il sapore del pesce.

A Camogli, poi, questo pesce viene pescato in un modo davvero speciale: stiamo parlando della Tonnarella di Camogli, un sistema di pesca tradizionale e altamente sostenibile, che si è guadagnato il titolo di Presidio Slow Food.

 

Acciughe

 

Cartoccio di Acciughe fritte

 

Tra il pescato ligure, una menzione speciale spetta alle acciughe. Fritte, sott’olio o ripiene. I Liguri le amano e le preparano in tantissimi modi, uno migliore dell’altro. Spesso le potete trovare come antipasto, magari proposte in preparazioni diverse. Il nostro consiglio è quello di provarle in tutti i modi, non vi deluderanno.

 

Piatti tradizionali

 

Trofie al Pesto

 

Trofie al pesto

 

Dopo aver assaggiato i prodotti tipici più buoni della Liguria di Levante, è ora di passare ai suoi piatti tradizionali. E come prima abbiamo iniziato con il basilico, ora non possiamo non cominciare con un piatto che conoscono e ci invidiano in tutto il mondo: le trofie al pesto!
Ritenute originarie di Sori, le trofie sono una pasta allungata di farina e, in pochi lo sanno, patate. In dialetto ligure, infatti, “trofie” significa “gnocchi”.
Sul pesto non vi riveliamo nulla, perché a breve potrete leggere un intero articolo dedicato alla nostra salsa preferita!

 

Pansotti in Salsa di Noce

 

Pansotti al sugo di noci

 

Rimanendo sui primi, c’è un’altro tipo di pasta per cui i liguri vanno matti. Meno conosciuti delle Trofie, i Pansotti sono una pasta ripiena di grandi dimensioni, che si caratterizza per l’assenza di carne nel ripieno. Quest’ultimo consiste infatti nel Prebuggiun, di cui vi abbiamo parlato poco sopra.
Per degustare bene i Pansotti, li potete condire semplicemente con olio e formaggio, ma noi vi consigliamo di assaggiarli con la salsa di noci: un vero paradiso per il palato!

 

Ravioli al Tuccu

 

Per chi invece non può rinunciare alla carne, la cucina ligure propone i ravioli al Tuccu. Cioè i ravioli al sugo di carne. Guai però a chiamarlo ragù! Entrambi i sughi richiedono una cottura molto lunga, ma a differenza del sugo bolognese, il Tocco si prepara con dei tagli di carne particolari (perfilo, sottopaletta e anche il midollo di bue).

 

Minestrone alla genovese

 

Minestrone alla genovese

 

Tra i primi piatti, non va infine dimenticato il minestrone alla genovese. Un piatto della tradizione povera e contadina, che si prepara con le verdure di stagione, i fagioli, un tipo di taglierini detti “scuccuzzù”” e un’immancabile aggiunta di pesto. Un piatto molto adatto in questo periodo dell’anno!

 

Cima Ligure

 

Cima Ligure

 

Il nostro percorso gastronomico procede e arriviamo ai secondi piatti liguri. Il primo che vi proponiamo è la Cima Ligure. Dovete sapere che per preparare questo piatto non bisogna solo saper cucinare, ma anche lavorare di ago e filo! La Cima è infatti un pezzo di pancia di vitello che viene farcito con carne, uova e verdure e poi ricucito a mano, in modo da impedire al ripieno di fuoriuscire.

 

Cappon magro

 

Cappon magro ligure

 

Originariamente, questo piatto della tradizione ligure a base di pesce e verdure faceva parte dei piatti poveri. Oggi, invece, il Cappon magro è considerato un piatto raffinato, prelibato e anche scenografico. Il sapore di mare che regala è però sempre lo stesso e non potete non provarlo. Quindi fatevi un regalo, assaggiatelo!

 

Camogliesi al Rhum

 

 

Passiamo ora ai dolci e parliamo di un vero e proprio peccato di gola che porta la firma e il nome della nostra bella Camogli. Stiamo parlando dei Camogliesi al Rum, dei pasticcini ricoperti di cioccolato e ripieni di crema al rum…serve altro per farvi venire voglia di assaggiarli?

 

Canestrelli

 

Canestrelli liguri

 

Concludiamo il nostro percorso gastronomico nella Liguria di Levante con dei biscotti tanto semplici quanto gustosi: i Canestrelli. Croccanti e saporiti, questi biscotti tipici dell’entroterra ligure sono famosi e riconoscibili per la loro forma caratteristica: un fiore bucato nel centro.

 

Come potete vedere, il mondo del cibo ligure è immenso. Ognuno dei prodotti e dei piatti che abbiamo citato porta con sé un grande patrimonio di sapori, ricette e storie da raccontare. E visto che i sapori della Liguria hanno da sempre ispirato il nostro Chef Remo Gatto, abbiamo deciso di lasciare a lui il compito di dar voce e sapore a questi prodotti. Come? Con la nostra nuova rubrica “Parola allo Chef”, tutta dedicata alle eccellenze enogastronomiche del nostro territorio!
Ogni mese vi presenteremo un piatto o un prodotto diversi. Vi forniremo una ricetta da provare. Vi faremo immergere nella storia e nella tradizione dei nostri sapori. Insomma, vi regaleremo un po’ della nostra Liguria, perché anche voi possiate assaporarla e amarla come noi!

Condividi sui Social